HOME PAGE
CHI SIAMO
CAMPI DI CALCIO
PIANIFICAZIONE
VALUTAZIONI AMBIENTALI
ARCHITETTURA
BOSCHI E FORESTE
ALBERI E VERDE URBANO
PROGETTAZIONE DEL VERDE
ALTRI SERVIZI
IMMAGINI E REFERENZE
DOVE SIAMO
Privacy
CONTATTACI

L’attività progettuale necessaria al recupero cave, è finalizzata all’assolvimento delle prescrizioni inserite nel dispositivo del Decreto VIA.

Solitamente viene ipotizzata l’applicazione congiunta di alcuni dei vari usi in generale possibili e auspicabili che possono comprendere lo stoccaggio di materiali inerti prodotti in cava ed il loro recupero a fini naturalistici e ricreativi.

Quest’ultimo viene calibrato sui caratteri del sito e sulla sua distanza rispetto al centro abitato. Ne deriva l’ipotesi di una sistemazione che ricrei uno scampolo di ambiente naturale (pur senza esagerazioni, che non sarebbero compatibili con alcuni degli usi agricoli circostanti, né con le dimensioni dell’area a disposizione) in grado di autosostenersi e di ospitare attività “leggere”, quali passeggio e relax. Usi più “intensi” di parco urbano o periurbano sono sconsigliati dalla distanza dalle abitazioni: un inconveniente che può però trasformarsi in un vantaggio per utilizzi meno compatibili con la residenza. L’area potrebbe così adattarsi a ospitare saltuariamente alcune di quelle attività che in paese potrebbero rivelarsi fastidiose, come concerti e spettacoli all’aperto, feste popolari o meeting di vario genere che comportino la presenza contemporanea di varie centinaia di persone.

Le proposte di sistemazione vogliono  creare zone in grado di sostenere usi piuttosto intensi per periodi limitati, ed usi assai più leggeri per tutto il resto del tempo. I caratteri del progetto sono indirizzati a cercare di fare convivere nel migliore dei modi questi due utilizzi, di calibrare esigenze funzionali con aspetti formali e – in termini percettivi – un inserimento naturalistico “artificiale” con il paesaggio circostante.



Site Map